lunedì 6 ottobre 2008

MOSTRA IN ASSISI DELLO SCULTORE PINUCCIO SCIOLA

S'inaugurerà , racchiusa,nello splendido scenario mondiale,quale è la "PIAZZA INFERIORE DELLA BASILICA DI SAN FRANCESCO "in ASSISI, il 10 ottobre,la mostra "I Semi della pace",dello scultore sardo "Pinuccio SCIOLA".Protagoniste , saranno le pietre,con il loro forte impatto vitale e corposo di cromie.Pinuccio Sciola nasce nel 1942,9in un antichissimo paese sardo in provincia di Cagliari , di San Sperate,paese museo .Scultore di origini contadine ed autodidatta,viene scoperto nel 1959 dalla "RINASCENTE",vicendo una borsa di studio che lo porterà in Spagna dove frequenterà l'università madrilena della Moncloa.Nel 1973 l'Unesco ,scopre il paese museo di San sperate, ed invita ,Pinuccio Sciola a recarsi in Messico,dove incontrerà ,il muralista David Alfaro Siqueiros, cultore dei segreti della civiltà precolombiana.Viaggia molto,durante i suoi viaggi di studio lo porteranno dall'Africa ,a Parigi, Vienna,Roma,Firenze,Ravenna,Venezia, alla biennale,Spoleto dove esporrà ecc... viene a contatto con

grandi artisti del calibrò di Aligi Sassu,Giacomo Manzù, e molti altri ancora.Potrete trovare le sue" pietre parlanti",correlate d'immagini,ed articoli,che esprimono tutta la loro forza .

http://www.spaziodi.it/magazine/n0410/vd.asp?id=1080

5 commenti:

pulvigiu ha detto...

Bravo artista, ho letto che la mostra sarà composta da circa 150 sculture, “pietre semi” di 100-120 centimetri per 150 chilogrammi di peso circa.

Vasuneddi e bona nuttatedda.

Gabry in blog Belella ha detto...

Un plauso quindi all'artista Pinuccio Sciola e per la sua mostra di pietre parlanti "I semi della pace"

Un saluto Marcella e buona serata.

Marella ha detto...

Ti ho restituito la visita con interesse e piacere. Segnalerò il tuo bel pezzo a Sciola che vedrò prossimamente per un'intervista sulla nuova strada che realizzerà a Porto Rotondo.
A presto
Marella

Anna ha detto...

Cara Marcella, ti ringrazio per avermi segnalato questo evento.
Se non avessi altri impegni, sarei molto tentata, non solo per l'artista, ma anche per l'importante scenario della mostra.
Un abbraccio

nonna fusion ha detto...

Grazie per la presentazione.
Adoro le pietre che dicono e significano qualcosa.
In altri tempi fra un gioiello ed un fossile, ho preferito il fossile.
Ho trovato al Gran Sasso alt.2200,un fossile di conchiglia che ci testimonia come la montagna è emersa dal mare.
Sarei felice di poter vedere"pietre semi"